I giganti dell’estate, anguria e melone.

Articoli cucina e alimentazione: I giganti dell’estate, anguria e melone.

Anguria e melone sono parenti stretti, e fanno parte della stessa famiglia delle zucche.
Hanno bisogno di molto spazio per fruttificare, sono altamente invasivi, e non sono tra le colture più indicate per gli orti casalinghi.
Sono inoltre soggetti ad una stagionalità molto rigida, in quanto se comprati fuori stagione sono solo degli enormi palloni acquosi e pieni di pesticidi.
In una dieta, soprattutto in estate quando la fame cala e lo stomaco non sopporta cibi troppo pesanti, fanno la parte del leone.
Sono infatti composti al 95% d’acqua, non contengono molte vitamine (il melone è ricco in vitamina A, l’anguria in vitamina C) ma sono molto ricchi di zuccheri semplici (il che li rende controindicati, però, per i diabetici).
Il loro consumo regolare ha un vero e proprio effetto drenante secondo solo a quello dell’ananas, e grazie all’altissima quantità d’acqua che li compone hanno un effetto depurativo soprattutto a livello epatico, in quanto aiutano il fegato a smaltire le sostanze tossiche.
Infine, la loro discreta acidità mette in moto i succhi gastrici, consentendo di assimilare e digerire più facilmente gli altri cibi.
Possono essere mangiati in abbondanza senza effetti ingrassanti, si rischia solo di fare tanta…plin plin!
Un eccellente utilizzo di questi frutti è come antipasto o al posto del dolce.
Ecco una ricetta simpatica da provare nelle calde serate estive:

Spiedini di Frutta:
- 1 anguria
- 1 melone
- 4/5 banane
- 4/5 pere

Sbucciate le pere, poi tagliatele a dadini, e tagliate a rondelle le banane.
Dividete a metà il melone e l’anguria, poi con lo scavino che si usa per i gelati ricavate dalla polpa dei due frutti tante palline (in alternativa, usante un coltello e fate dei cubetti).
Alternate i quattro frutti su dei lunghi spiedini di legno.
Metteteli in frigo almeno un’ora, e serviteli come antipasto o come dolce, magari infilzati su una mezza anguria.
Possono essere inoltre un ottimo spuntino pomeridiano, specie se consumati con tè freddo alla pesca.


Layla Benazzi Data : 14/06/2010

Numero di visite : 2802



Articoli cucina e alimentazione: I giganti dell’estate, anguria e melone.